☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

Ministero Emergenze: i più probabili scenari di guerra con la Russia

L'applicazione di moderni mezzi di distruzione, soprattutto di armi ad alta precisione, e le azioni di sabotaggio possono diventare lo scenario più probabile di un possibile conflitto militare con la Russia.

L'uso di armi di distruzione di massa è improbabile, secondo un rapporto pubblicato dal Ministero delle Emergenze. In precedenza è stato riferito che l'ufficio per la gestione della guerra suggerisce di abbandonare la pratica di evacuazione della popolazione in tempo di guerra. Secondo i soccorritori si deve attuare solo nelle zone pericolose colpite da fattori secondari, infiltrazioni radioattive e chimiche, inondazioni catastrofiche, incendi e così via.

Nella guerra moderna i principali oggetti sensibili sono i punti di controllo, centri di informazione, oggetti di sostentamento della popolazione, dicono i soccorritori.

"La previsione del contesto avviene nello scenario più probabile del conflitto militare con l'uso di moderni mezzi di distruzione e di azioni di sabotaggio dell'unità di intelligence", si legge nella sezione "Possibili scale e portata delle conseguenze dopo l'attacco avversario" del report scientifico-metodologico ministeriale.

Secondo gli esperti competenti, i più probabili pericoli per la popolazione, non sono le armi nucleari (onda d'urto e contaminazione radioattiva), ma le conseguenze di incidenti industriali, che si verificano con l'uso delle armi di alta precisione potenzialmente pericolose e obiettivi critici d'interesse. Prima di tutto, si riferiscono all'inquinamento chimico e radioattivo, incendi e disastrose inondazioni.

Inoltre, gli autori dello studio ritengono che l'uso di armi di distruzione di massa, comprese quelle nucleari, in un conflitto con la Russia sono improbabili.

"Nella previsione del contesto di partenza colpi che mirano a distruggere la popolazione civile della Federazione Russa dal nemico non vengono applicati", si legge nel documento.