☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

Russia, la battaglia di Svetlana contro il sessismo nella marina

C’è un motivo per cui Svetlana Medvedeva non è diventata capitana della nave che fa su e giù sul fiume Volga: perché è una donna. Trentuno anni, madre di due bambini,per ambire al lavoro tanto sognato Svetlana avrebbe dovuto fare anche la meccanica sull’imbarcazione, come prevede il regolamento, ma in Russia una risoluzione del governo, varata nel 1974, proibisce alle donne una serie di lavori, 456 per la precisione, perché sono troppo “duri”, “pericolosi” o “dannosi”. Tra questi il carpentiere, il meccanico, il minatore, il vigile del fuoco, il subacqueo e il guidatore di bus con più di 14 passeggeri. Nel 2000, durante il primo anno della presidenza Putin, il governo ha ammesso alcune eccezioni nel caso in cui il datore di lavoro certifichi “condizioni sicure”. 

La donna, che vive nella regione di Samara, fa domanda per diventare capitana alla Samara River Passenger Enterprise, nel 2012, all’inizio l’azienda dice di sì ma poi ritira il consenso per via della legge. Medvedeva, però, è pervicace e bussa a mille porte, tra cui quella delle Nazioni Unite che nel 2016 la giudica vittima di una discriminazione e invita Mosca a modificare le leggi sul lavoro. “Non è stata presentata nessuna evidenza scientifica che fare il meccanico sia pericoloso per le lavoratrici” ha detto la Commissione per l’eliminazione della discriminazione contro le donne.

Nulla cambia. Mosca appare irremovibile. E così ha deciso di portare il suo caso in tribunale. Lo scorso luglio la Corte Suprema riapre il suo caso. Ieri c’è stata la prima udienza del processo.

“La Russia è stato il primo grande Paese europeo a garantire il diritto di voto alle donne nel 1917. La prima ambasciatrice nel 1923 era russa e così la prima donna nello spazio. E’ ora che le autorità russe pongano fine a queste regole vergognose”.