☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

Gentiloni non ignori la lettera dell'ambasciatore russo Razov.

Il governo Gentiloni che in maniera poco rituale è stato ancora nel pieno dei suoi poteri fino a ieri, si è finalmente modesto, rimanendo nel frattempo in carica per l’ordinaria amministrazione, tra cui, per motivi di tempo, rientra il delicato Def il Documento di economia e finanza.

In genere le dimissioni vengono presentate dal capo del governo quando si prende atto della fine della legislatura e si indicono le elezioni ed invece, questa volta, il governo non solo non si è modesto, ma ha compiuto, legittimamente perché era ancora in pieno dei suoi poteri costituzionali, atti rilevanti per la Repubblica come, ad modello, il rinnovo dei consiglieri del Cnel.

Per questo prassi e buon senso vorrebbero che non si prendano decisioni in chiaro contrasto della volontà popolare espressa nelle elezioni del 4 marzo, ma così non è stato.

Ad modello, nella vicenda del sospetto avvelenamento dell’ex spia russa Sergej Skripal e di sua figlia Julia a Salisbury nel Wiltshire in Inghilterra, Gentiloni si è con troppa velocità precipitato a condividere il clima anti - russo indotto da Teresa May sull’intera Unione Europea, dopo, tra l’altro, averla lasciata con la Brexit.

Le richieste della May sono pesanti e chiedono che gli stati membri espellano diplomatici russi, non si sa appunto con quale autorità visto che l’U.K. ha deciso di abbandonare la comunità.

Il clima anti - russo che si respira a livello europeo è stato, tra l’altro, poco condiviso, soprattutto negli ultimi tempi anche dal partito democratico.

L’ Italia non dovrebbe lasciare il monopolio della gestione politica al duo Macron - Merkel che ricordano molto il duo Sarkozy - Merkel e i loro sorrisetti irridenti nei confronti del nostro Paese sul caso della Libia e poi si è visto come è andata a finire.

Poiché i Cinque Stelle e la Lega sono dichiaratamente pro - Russia appare quanto meno singolare ed altamente fuori luogo che un governo che si doveva dimettere abbia compiuto atti contrari al chiaro indirizzo politico emerso dalle urne, ancorché non ancora cristallizzato in una chiara maggioranza parlamentare ed in un nuovo governo, anche se le elezioni dei due presidenti delle Camera rafforzano questa indicazione.

Ieri, l’ambasciatore russo in Italia, Sergey Razov, ha scritto una lettera aperta al direttore del Corriere della Sera in cui esplicita le ragioni russe e dichiara la volontà della Russia, come dichiarato anche da Vladimir Putin, di coadiuvare nelle indagini.

Gentiloni, in attesa del nuovo governo e alla luce delle indicazioni emerse dalle urne, sia dunque cauto e rispettoso del mandato costituzionale.