☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

La Russia equipara la politica estera statunitense con l'era dell...

La Russia equipara la politica estera statunitense con l'era della schiavit�

Le politiche e le misure degli Stati Uniti sono paragonabili all'era della schiavit�, secondo la portavoce del ministero degli esteri della Russia, Maria Zakh�rova.


In un'intervista rilasciata ieri a Rossiya24, la portavoce del ministro degli affari esteri rurro, Maria Zakhárova, ha criticato in modo clamoroso la strategia di minacce, pressioni e intimidazioni orchestrate dall'amministrazione statunitense nella sua politica estera e l'ha equiparata ai sistemi schiavisti.
 
"La diplomazia che Washington esercita attualmente nella sfera internazionale non ha eguali. Questa strategia ricorda il trattamento [degli schiavi] nell'era della schiavitù, quando li controllavano per mezzo del dominio e della forza ", ha spiegato la portavoce del ministero degli Esteri russo.
 
Tra gli altri atti ostili a Washington, Zakhárova ha condannato la politica adottata dalla Casa Bianca nel caso della Corea del Nord o l'accordo nucleare siglato nel 2015 dall'Iran e dal gruppo 5 + 1 (quindi composto dagli Stati Uniti, dal Regno Unito , Francia, Russia e Cina, oltre alla Germania).
 
Con l'arrivo di Donald Trump alla Casa Bianca, Washington ha aumentato significativamente la sua politica di pressione sulle relazioni estere.
 
Il presidente degli Stati Uniti non ha alcun rispetto per gli accordi internazionali e, di fatto, ha ritirato gli Stati Uniti.

Ha anche dimostrato di essere un grande sostenitore delle politiche coercitive e dell'imposizione di sanzioni e tariffe arbitrarie e unilaterali contro diversi paesi del mondo, compresi i loro alleati, per far avanzare le loro politiche imperialiste e coloniali.
 
In un altro punto delle sue osservazioni, la diplomatica russa ha avvertito degli sforzi degli Stati Uniti per indebolire i legami tra Russia e Cina. "Stanno facendo del loro meglio per danneggiare i legami bilaterali tra la Russia e la Cina", ha avvertito, mentre allo stesso tempo attribuisce tale posizione agli Stati Uniti la sua paura e preoccupazione per l'alleanza strategica tra Mosca e Pechino, i due principali e più potenti rivali di Washington.
 
Il portavoce del Cremlino, Dmitrij Peskov, ha difeso nello stesso giorno i legami tra Mosca e Pechino, sottolineando che "una delle qualità che definiscono la cooperazione tra Russia e Cina è che non è diretta contro altri paesi o gruppi di Stati".