☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

Mosca: Washington usa i curdi per giustificare la sua presenza in...

Mosca: Washington usa i curdi per giustificare la sua presenza in Siria e minare il processo di pace

Washington sta usando separatisti curdi in Siria per realizzare i suoi piani su una presenza a lungo termine, minando i risultati dei forum di Astana, secondo il ministero degli Esteri russo.


Ieri, nella città di Ayn Issa, alcuni leader curdi sostenuti da sponsor occidentali hanno cercato di organizzare un convegno di tribù e popoli della Siria. 
 
Tuttavia, dopo aver fallito nel raggiungere una vasta rappresentanza araba, gli organizzatori dello pseudo convegno sono stati costretti a ridimensionare il proprio status in una conferenza, ha sottolineato il ministero degli russo.
"Gli Stati Uniti e i loro alleati hanno costantemente intrapreso un tragitto verso la soluzione della crisi siriana solo con l'obiettivo di assicurare la sua presenza a lungo termine in Siria", ha affermato il ministero. 
 
A tal fine, usano i separatisti curdi, che hanno giocato un ruolo importante nella lotta contro lo Stato islamico e stanno ora cercando di creare un quasi-stato sulla sponda orientale del fiume Eufrate con l'assistenza gli Stati Uniti.
"Questo evento, che è ovviamente finalizzato a dividere il paese, viola palesemente i principi dichiarati delle Nazioni Unite di preservare l'integrità territoriale e la sovranità statale della Repubblica araba siriana, compresi quelli stipulati dalla risoluzione 2254 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite", ha ribadito la diplomazia russa.
"Questo innesca una nuova spirale di tensione e distrugge questa fragile costruzione, che consente di raggiungere un accordo nazionale in uno stato siriano multinazionale.

La mossa è chiaramente finalizzata a minare gli sforzi della comunità internazionale, delle Nazioni Unite e degli Stati garanti (Russia, Iran, Turchia) del formato di Astana sulla soluzione della crisi siriana da raggiungere il più presto possibile", precisa il dicastero russo.
 
Dato che la maggior parte dei capi delle tribù arabe dell'Eufrate orientale si oppongono all'idea di tenere il convegno, Washington ha stanziato fondi significativi per corrompere i delegati, ha denunciato Mosca.
 
Gli organizzatori hanno reclutato i partecipanti nei campi profughi, incluso il campo di Al Hol, "dove i prigionieri affamati erano pronti a fare tutto il possibile per salvarsi la vita", ha ancora spiegato la nota della diplomazia russa, aggiungendo che Washington ha anche usato il ricatto e la forza, per costringere i profughi alla partecipazione dell'evento.