☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

Venezuela, Iran, Siria, Corea del Nord, "ingerenze russa" e lotta...

Venezuela, Iran, Siria, Corea del Nord, "ingerenze russa" e lotta al terrorismo: dove e soprattutto non hanno concordato Lavrov e Pompeo

Il ministro degli Esteri russo e il Segretario di Stato americano hanno cercato di riprendere le relazioni bilaterali tra entrambi i paesi fuori dal loro "attuale stato deplorevole" e affrontare varie questioni in modo aperto.


Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov e il segretario di Stato americano Mike Pompeo hanno affrontato varie questioni bilaterali durante l'convegno di oggi nella città russa di Sochi come la condizione in Venezuela, nella penisola coreana, Siria, Medio Oriente, Ucraina, Afghanistan, programma nucleare iraniano e terrorismo.
 
Lavrov ha descritto la conversazione con la sua controparte come "franca e utile". Secondo il ministro degli Esteri russo, la mancanza di una piena cooperazione bilaterale che porti vantaggi a entrambi i paesi è in gran parte dovuta alla precedente amministrazione della Casa Bianca.
 
Nel frattempo, Pompeo ha dichiarato che Washington "è pronta a trovare un terreno comune con la Russia fino a quando i due paesi [] si occupano di gravi questioni in sospeso", mentre apprezzato l'opportunità di migliorare le relazioni attraverso il dialogo franco e aperto.
 
Questi sono i principali progressi e punti comuni evidenziati dai diplomatici:
 

"Spero che dopo la relazione del procuratore speciale Mueller pubblicata di attuale le tensioni dall'altra parte dell'oceano calmi" ha detto.
 
A questo proposito, Pompeo ha affermato che "ci sono cose che la Russia può fare per dimostrare che questo tipo di attività è una cosa del passato" ed ha espresso la speranza che la Russia approfitterà di queste opportunità ".
 
Il diplomatico russo ha aggiunto che il Congresso degli Stati Uniti ha approvato una legislazione in cui "al Segretario di Stato americano è affidato il compito di promuovere la democrazia in Russia, direttamente e attraverso il lavoro con organizzazioni non governative russe". "A questo scopo, 20 milioni di dollari vengono assegnati annualmente", ha spiegato.
 
Iran
 
Per quanto riguarda la politica in Iran, le discrepanze esistenti sono state mantenute. Pompeo ha promesso che gli Stati Uniti continueranno a "premere sul regime di Teheran finché la sua leadership non sarà pronta a tornare nelle file delle nazioni responsabili che non minacciano i loro vicini né seminano instabilità e terrore".
 
Lavrov ha solo ammesso i disaccordi tra i due paesi sul patto con l'Iran per garantire la natura pacifica del suo programma nucleare, aggiungendo che la Russia e gli Stati Uniti continueranno a dialogare sull'argomento.