☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

Trump pronto a espellere i diplomatici russi in risposta all’avvelenamento dell’ex spia Skripal

Trump è pronto ad espellere decine di diplomatici russi dagli Usa in risposta all’ avvelenamento dell’ex spia russa Serghei Skripal e della figlia Yulia a Salisbury. Lo scrive Bloomberg citando due fonti a conoscenza del dossier, secondo cui la soluzione potrebbe non essere definitiva. 

Il tycoon concorderebbe con le raccomandazioni dei suoi consiglieri e le espulsioni potrebbero essere annunciate lunedì ma Trump vuole essere sicuro che anche gli alleati europei prendano misure analoghe. 

«Il presidente sta sempre considerando opzioni per richiamare la Russia alla sue responsabilita in risposta alle sue attività maligne ma non abbiamo annunci in questo momento»: così Ray Shah, vice portavoce della Casa Bianca, ha risposto alle voci, ribadendo la solidarietà a Londra nel condannare «l’ignobile azione della Russia». 

Le raccomandazioni per la risposta Usa sono state discusse dai consiglieri mercoledì scorso e messe sul tavolo ieri, quando Trump ne avrebbe discusso con l’ambasciatore Usa in Russia Jon Huntsman, il segretario al tesoro Steven Mnuchin, quello al commercio Wilbur Ross, l’attorney general Jeff Sessions, il capo del Pentagono James Mattis, il direttore della National Intelligence Dan Coats, e il consigliere per la sicurezza nazionale uscente H.R. McMaster. 

Aveva scritto una lettera a Vladimir Putin chiedendo di essere perdonato e di poter tornare in patria Serghiei Skripal, l’ex spia russa doppiogiochista avvelenata in Inghilterra assieme alla figlia Iulia: lo sostiene un ex compagno di scuola di Skripal, Vladimir Timoshkov, sentito dalla Bbc. Il Cremlino però smentisce di aver ricevuto una lettera di tale tipo. Secondo Timoshkov, Skripal non si considerava un traditore perché aveva giurato fedeltà all’Unione sovietica e non alla Russia. 

Al termine di una lunga discussione durata ieri fino a notte fonda, alla cena del vertice Ue, i 28 leader hanno chiesto all’Alto rappresentante Federica Mogherini di richiamare per consultazioni il capo della delegazione Ue in Russia, l’ambasciatore Markus Ederer, che sarà di rientro a Bruxelles già nel weekend. Una mossa di fronte alla quale il portavoce del Cremlino Dimitri Peskov ha espresso «rammarico», anche perché decisa non su fatti accertati ma sulla base di «alte probabilità». Mentre il ministro degli Esteri Serghiei Lavrov ha avvertito: Londra cerca di «spingere i partner a passi verso lo scontro. Punta a rendere la crisi con la Russia quanto più profonda possibile».