☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

Russia: se Usa escono dal trattato sui missili Inf conseguenze pericolose per l'Europa

Il trattato prevede l'eliminazione dei missili a medio e lungo raggio. Il presidente russo Putin ha spiegato che se gli Stati Uniti lo abbandoneranno la Russia sarà costretta "a rispondere"

Gli Usa non hanno fornito "prove" sulle presunte violazioni della Russia al trattato Inf sulle forze nucleari a medio raggio. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin, citato dalla Tass. Mosca, ha aggiunto Putin, si oppone allo smantellamento del trattato ma se gli Usa lo abbandoneranno la Russia sarà costretta "a rispondere". Secondo Putin "la dichiarazione di Pompeo - con la quale il segretario di Stato Usa ha dato 60 giorni di tempo alla Russia per rispettare il trattato - è un po' in ritardo: inizialmente infatti la parte statunitense ha dichiarato che si sarebbe ritirata dal Trattato e poi ha iniziato a cercare la motivazione per cui dovrebbe farlo. La ragione principale - ha concluso - è che stiamo presumibilmente violando qualche cosa, tuttavia non è stata fornita nessuna prova delle nostre presunte violazioni, come al solito".

L'avvertimento del Capo di Stato maggiore del Cremlino
I piani degli Stati Uniti di ritirarsi dal Trattato sull'eliminazione dei missili a medio e corto raggio (Inf) porteranno a conseguenze pericolose per la sicurezza europea e la stabilità strategica a livello internazionale. L'avvertimento è arrivato dal capo di Stato maggiore russo, Valery Gherasimov. "Consideriamo molto pericoloso questo passo, che può influenzare negativamente non solo la sicurezza europea, ma anche la stabilità strategica in generale", ha detto in un convegno con i militari stranieri a Mosca.  Gherasimov ha poi ribadito un avvertimento già lanciato a ottobre dal presidente Putin: i Paesi che ospitano i sistemi missilistici statunitensi diventeranno "obiettivi" militari per la Russia se gli Stati Uniti si ritireranno dall'Inf. 

Mosca: neppure uno schieramento di missili in America Latina
E a proposito di eventuali reazioni da parte di Mosca,  il Cremlino ha smentito l'ipotesi circolate sui media di schierare missili russi in America Latina, in particolare in Venezuela. Tra l'altro proprio oggi il presidente venezuelano Maduro incontra a Mosca Putin. Diversi esperti hanno affermato che il dispiegamento di missili nei paesi dell'America latina è possibile se il trattato sulle forze nucleari a raggio intermedio non verrà mantenuto. Ma a smentire la notizia è stato il portavoce del presidente Putin, Dmitri Peskov.  "Non abbiamo nulla a che fare con questa idea", ha sottolineato Peskov, citato dalla Tass.