☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

Dopo quello ucraino per la Russia si fa caldo anche il confine con la Moldavia

Il Paese ha riacceso il conflitto sulla Transnistria che nei primi anni ’90 si proclamò indipendente e rimanendo da quel momento priva di riconoscimenti internazionali e presidiata dall’esercito russo

Nell’Europa orientale le pressioni verso la Russia si fa sempre più incisive e multiformi. Dalla massiccia dislocazione di truppe Nato su tutto l’arco che va dal Mar Baltico al Mar Nero, fino all’Ucraina che, coerentemente alle sue posizioni di accesa russofobia, solo qualche giorno fa ha adottato un disegno di legge presidenziale sulla “reintegrazione del Donbass”, documento che definisce la Federazione Russa “Paese aggressore”.

Alla luce di questo contesto anche la Moldavia si è lanciata nell’arena rispolverando una questione, quella transnisitriana, che risale agli ultimi anni dell’URSS. Questione latente, solo congelata e mai risolta.

La Transnistria, con il 60% dei suoi abitanti composto da russi e ucraini, proclamò la propria indipendenza dalla Moldavia nei primi anni ‘90. Fu l’inizio di una guerra sanguinosa che si concluse solo con un accordo di cessate il fuoco nel luglio 1992.