☭ Russia, Ucraina & CCCP ! Forum concernente Russia, Ucraina e ex Unione Sovietica☭ Russia, Ucraina & CCCP !

Fipav Veneto: Che serata a Padova per il gran galà della…

UFA – Non basta un primo set da leoni all’Italia di coach Blengini per sgambettare la Russia padrona di casa nella 6. giornata di VNL, terzo e ultimo turno del secondo weekend giocato dagli azzurri a UFA.

SESTETTI – Il sestetto di avvio ha visto Giannelli in regia, Nelli opposto, Antonov e Cavuto in posto 4, Russo – Polo al centro, Balaso libero. La Russia ha schierato Kobzar-Poletaev; Volkov-Kliuka; Iakovlev-Kurkaev e Golubev.

NUMERI – Numeri tutti in favore dei padroni di casa. L’Italia chiude la gara con 33 attacchi vincenti contro i 39 della Russia. 5 muri a 9, 3 ace a 9, 22 errori a 20 dei russi. Top scorer del match il russo Victor Poletaev con 17 punti, seguito da Egor Kliuka con 13. Per gli azzurri 8 punti per Oreste Cavuto.

CRONACA – Sin dalle prime battute della gara gli azzurri danno prova di carattere. Giannelli e compagni non lasciano agio alla manovra degli avversari e si procede in equilibrio (7-7). Cavuto, Nelli e Russo a segno firmano il primo soprasso dell’Italia (8-11). Con concentrazione i ragazzi di coach Blengini continuano con una manovra efficace e ordinata e arrivano al secondo time out tecnico con un vantaggio di 5 lunghezze (11-16). Un insidioso turno in battuta avversario (3 ace di Poletaev) ristabilisce la parità e si procede così di nuovo in equilibrio. Nel concitatissimo finale di set (in campo Pinali per un Nelli in difficoltà) è la Russia a trovare lo suggerimento giusto e a chiudere (29-27).
Avvio di seconda frazione (confermato Pinali per Nelli) un po’ contratto per gli azzurri che non riescono a trovare continuità nella manovra e si ritrovano a inseguire (7-4). L’Italia continua a faticare e non ritrova il giusto ritmo e la Russia, a differenza di quanto accaduto nel primo set, può chiudere agevolmente la seconda frazione (25-16). 6 ace a 0 per i russi nel set.
Nel terzo set resta in campo Sbertoli (entrato sul 22-14 del 2° set) per Giannelli e ci sono anche Lavia per Antonov ed è ancora confermato Pinali per Nelli. Le due formazioni procedono appaiate (5-5) poi sono i padroni di casa a trovare il primo allungo significativo (10-6). Gli azzurri provano a ricucire ma l’impresa non riesce e sono i russi a tenere in mano il pallino del gioco (19-13). La reazione d’orgoglio italiana non basta a ribaltare un set che viene chiuso dalla Russia (25-18) .

PROGRAMMA – Nel prossimo weekend gli azzurri saranno in campo a Varna, in Bulgaria, contro Giappone (14), Australia (15), Bulgaria (16).